Processo Levante, pene ridotte in appello per i carabinieri

1 settimana fa 53
DBR - Data Breach Registry Web tool

Condanne ridotte in appello per cinque carabinieri della stazione Levante di Piacenza, arrestati nel luglio del 2020, processati con il rito abbreviato. La sentenza è arrivata nella serata del 21 novembre. Per l’appuntato Giuseppe Montella la pena scende da 12 a dieci anni di reclusione; per Salvatore Cappellano da otto anni a sei anni e quattro mesi; per Giacomo Falanga sei anni, per il comandante di stazione Marco Orlando, con il riconoscimento delle attenuanti generiche, da quattro anni a un anno, otto mesi e 20 giorni; per Daniele Spagnolo, assolto per otto capi di imputazione, da tre anni e quattro mesi a un anno e due mesi. Nei confronti di Orlando e Spagnolo è stata decisa anche la sospensione condizionale.

Nei giorni scorsi, al termine della requisitoria davanti alla Corte di Appello di Bologna, il sostituto procuratore generale Nicola Proto aveva chiesto per i carabinieri la conferma della sentenza del primo grado, fatta eccezione per Daniele Spagnolo, per il quale era stata chiesta riduzione della pena da tre anni e quattro mesi a due anni e dieci mesi, con assoluzione per un paio di capi di imputazione. L’operazione “Odysséus”, scattata il 22 luglio del 2020 e ...

Leggi tutto questo Articolo

Processo Levante, pene ridotte in appello per i carabinieri