Piacenza.press

Tutte le notizie su Piacenza e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Piacenza, Emilia Romagna e dintorni

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Il Pride Month si avvicina: ecco cosa serve sapere. Tra storia e manifestazioni

Il Pride Month si avvicina: ecco cosa serve sapere. Tra storia e manifestazioni

Giugno è il mese del Gay Pride. Tra poche settimane, infatti, inizieranno le manifestazioni arcobaleno in varie città italiane ed estere.


Ma che cos’è il Gay Pride? Quando e come nasce? In quali città si deve andare per partecipare alla celebrazione?


In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande e di soddisfare altre curiosità.


Il significato del Pride


La parata del Pride, anche nota come Gay Pride” e oggi chiamata preferibilmente solo Pride”, è una manifestazione pubblica aperta a tutti, indipendentemente dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere.


Lo scopo è celebrare l’accettazione sociale e l’auto-accettazione delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender, asessuali, non-binarie e queer, dei relativi diritti civili e legali e, più in generale, l’orgoglio gay.


La manifestazione serve anche per rivendicare diritti localmente non ancora acquisiti, come il matrimonio tra persone dello stesso sesso o legislazioni più inclusive o tutelative delle persone LGBTQ+.


In generale, il carattere dell’evento dipende dal contesto politico, economico e religioso delle varie località. Molti pride mantengono tutt’ora il loro carattere originario di manifestazione politica e di attivismo, soprattutto nelle nazioni meno aperte nei confronti dell’omosessualità.


Nelle città più aperte all’accettazione, invece, il corteo assume un carattere festivo e colorato, mentre l’aspetto politico rimane ancorato al concetto di celebrazione. I cortei più grandi prevedono carri, ballerini, drag queen e musiche ad alto volume. Tuttavia, anche questi cortei normalmente includono elementi politici ed educativi, come la partecipazione di politici locali e di associazioni pro-diritti LGBTQ+ di vario tipo.


Manifestazioni del Pride
Marcia del Pride

Un po’ di storia: ecco perché giugno è il “Pride month”


A New York City, nella notte fra il 27 e il 28 giugno 1969, le forze dell’ordine fecero irruzione all’interno dello Stonewall Inn, un locale che fungeva da punto di ritrovo della comunità omossessuale newyorkese. Le reazioni di protesta da parte delle persone che vennero arrestate diventarono un simbolo. Oggi, queste vengono ricordate come “i moti di Stonewall”, i quali costituirono un importante punto di svolta nella lotta per i diritti civili.


Dopo questo avvenimento, le marce e le parate si diffusero in tutto il mondo: a Londra il primo “gay pride rally” si svolse il 1° luglio 1972.


Nel 2019, la parata di New York che celebrava il 50º anniversario dei moti di Stonewall è risultata essere il pride più numeroso di sempre, con cinque milioni di partecipanti nella sola Manhattan.


Moti di Stonewall, 1969
Moti di Stonewall, 1969

Date: le manifestazioni italiane del Pride 2022


Le parate italiane del Pride non mancano. Sono già uscite le date, eccone alcune:



Non si sa ancora se Piacenza aderirà alle manifestazioni. Perciò, in grassetto trovate le date delle città vicine a Piacenza che celebrano il Pride.


Piacenza.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza