Piacenza.press

Tutte le notizie su Piacenza e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Piacenza, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Aiuti per il commercio. Accordo Comune-Confcommercio per un’azione immediata

Si è svolto nel pomeriggio di ieri l’incontro tra la Sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri e la Giunta dell’Unione Commercianti. All’appuntamento erano presenti anche l’Assessore al bilancio Paolo Passoni e l’Assessore al Commercio Stefano Cavalli. Naturalmente sul tavolo la ripartenza delle attività commerciali e gli aiuti che l’Amministrazione Comunale di Piacenza sta pensando di mettere in campo per aiutare le imprese del settore.


“Ringrazio – esordisce il Presidente di Unione Commercianti Raffaele Chiappa – il Sindaco e gli Assessori per aver partecipato al nostro incontro ma soprattutto li ringrazio per il tempo che in questi mesi hanno dedicato ad ascoltare le nostre richieste. Grazie a questa collaborazione oggi possiamo dire che siamo in dirittura d’arrivo per l’allargamento a titolo pressoché gratuito delle occupazioni suolo pubblico per i pubblici esercizi. Un’azione di aiuto a favore delle nostre attività che si aggiunge a quella della riduzione del canone per gli ambulanti interessati dalla sospensione dei mercati all’aperto e lo slittamento del pagamento della TARI riconosciutoci già nelle scorse settimane”.


“Ringrazio la Giunta per l’invito, ogni occasione di confronto è sempre importante – sottolinea la Sindaco Patrizia Barbieri – un confronto, come ha evidenziato anche il Presidente, che è sempre stato costante in tutte queste settimane, ed è importante che questo continui. Solo grazie a questo scambio di idee e prospettive possiamo costruire le fasi che ci attendono. Purtroppo la fase 2 sarà ancora molto impegnativa. Abbiamo da subito cercato di lavorare, con tutta la Giunta Comunale, su quelle che sono state esigenze immediate, ovvero: esenzioni per il periodo di fermo del pagamento del plateatico e la possibilità di allargamento, al momento della riapertura, da parte delle attività di somministrazione ad un costo davvero irrisorio. Inoltre stiamo dialogando con la Camera di Commercio di Piacenza per definire dei programmi – progetti che possono andare a favore delle vostre categorie e magari partecipare al fondo che Unione Camere sta pensando di creare”.


“Questo perché vogliamo dare alle nostre imprese non dei sostentamenti ma dei veri e propri aiuti. Sappiamo che molte vostre attività sono l’unica fonte di reddito per l’intera famiglia”.


“Abbiamo a cuore ovviamente tutte le categorie non solo dei pubblici esercizi ma anche degli ambulanti, dei negozi in sede fissa, degli alberghi. Sappiamo bene quanto insieme alle strutture ricettive stavamo lavorando per adeguatamente presentare il nostro territorio con gli eventi legati a Parma Capitale della Cultura 2020 e come questo meccanismo, sfortunatamente, si sia bruscamente arrestato. La progettualità rimane e non appena possibile ripartiremo. Rinnovo la mia totale disponibilità al dialogo e all’ascolto”.


“Sul tema degli interventi – chiarisce l’Assessore Paolo Passoni – stiamo cercando di intervenire su tre ambiti”.


“Per quanto riguarda l’occupazione suolo pubblico per gli esercenti, come anticipato dal Sindaco, vorremmo arrivare all’esenzione per il periodo in cui sono rimasti chiusi e prevedere la possibilità per coloro che già hanno un’occupazione di suolo di poterla estendere a titolo quasi irrisorio per l’anno 2020. Ovviamente attendiamo le decisioni da parte degli organi competenti : Giunta e Consiglio Comunale. Stiamo inoltre lavorando anche sulla riduzione della TARI ad uso non domestico. Ad oggi ancora non siamo in grado di dare chiare risposte su questo tema perché molto dipenderà da eventuali aiuti provenienti dal Governo e da eventuali intese con il soggetto gestore ma il nostro impegno è massimo”.


“Proprio per essere più celeri possibili non appena avremo il via libera sull’estensione del plateatico – precisa l’Assessore Stefano Cavalli – ci siamo più volte incontrati in queste settimane con i componenti della Cabina di Regia per individuare le modalità più snelle e semplici per i pubblici esercizi e oramai siamo a buon punto”.  La Giunta ha quindi chiesto all’Amministrazione un impegno anche per la riduzione dell’IMU per gli Alberghi, la certezza delle norme igienico sanitarie da applicare per consentire la riapertura ma soprattutto si è chiesto un impegno importante perché i controlli che seguiranno vengano posti in essere anche nei riguardi di strutture che effettuano attività di alloggio – affittacamere o nei riguardi di fiere e sagre paesane qualora mai dovessero effettuarsi in questi mesi.


“Auspico – conclude il Presidente Chiappa – che questi temi e queste aperture possano a aversi anche da parte delle altre Amministrazioni presenti sul Territorio. So che già oggi alcune di queste hanno risposto in senso positivo, tuttavia invito il Sindaco, in qualità anche di Presidente della Provincia, di aiutarci in tal senso. Infine spero vivamente che i tempi tracciati per le aperture possano accorciarsi perché le nostre aziende sono allo stremo. Dobbiamo riaprire, facendo in sicurezza e con attenzione sia per i nostri clienti che per noi esercenti. I Presidi indicati: guanti, mascherine igienizzazione saranno i nostri nuovi strumenti di lavoro che si affiancheranno alle nostre capacità di relazione con il cliente e di soddisfacimento dei suoi bisogni”.


 


Piacenza.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza